Pubblicato il giorno 13-nov-2017

Boulevard Wine Bar - Bistrò - Champagneria

Il Whisky si beve assieme all'acqua ma non al ghiaccio.

Come degustare un whisky ?

Si può iniziare con un buon whisky di puro malto non troppo invecchiato, 10 o 12 anni sono più che sufficienti affinché il whisky “cresca” e si sviluppi nelle botti; solo dopo molti bicchieri si riuscirà ad apprezzare il sapore complesso, a volte salmastro, di alcuni Scotch invecchiati !

Acqua prima, dopo e durante.

Acqua fresca, il sapore del whisky cambia sostanzialmente con l'aggiunta di acqua, se si prova prima puro e poi diluito, si percepisce la differenza. L'acqua va bevuta prima, dopo, oppure assieme al whisky; l'acqua serve a rompere i legami chimici interni e liberare gli aromi imprigionati nel distillato. Si può arrivare a diluire il whisky fino ad un massimo di 1/5 di acqua. Si provi a bere un sorso di acqua fredda e tenerla sulla punta della lingua e bere di conseguenza un sorso di whisky; ciò esalta principalmente i sapori dolci e caramellati contenuti in alcuni Single e permette, soprattutto nei primi sorsi, di non rimanere “stordito” dall'alta gradazione alcolica. Si raccomanda di annusare sempre prima di ogni sorsata, ciò sensibilizza il cervello a recepire gli stimoli gustativi della lingua e del palato e permette di apprezzare a pieno tutte le sfumature e i profumi del Whisky.

Bicchiere a tulipano da un terzo di pinta e non tumbler !
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.